V CONVEGNO DEL CENTRO APISTICO REGIONALE. L'APE SENTINELLA DELL'AMBIENTE

Asti, 22 ottobre 2014

L’ape sentinella è in grado non solo di fornire indicazioni sullo stato di salute dell’ambiente,utili per identificare e monitorare un’ampia quantità di contaminanti ambientali pericolosi per la salute umana,ma anche di rilevare l’esistenza di condizioni minime di sopravvivenza per altre forme biologiche. L’ape si può a tutti gli effetti considerare un vero e proprio termometro non solo dei mutamenti climatici,ma anche dei livelli d’inquinamento delle aree in cui vivono. Le cause di un’elevata moria d’api,determinate esclusivamente attraverso analisi di laboratorio ad hoc,possono essere attribuite a vari fattori,dalle noxae patogene,all’uso eccessivo di pesticidi,ma anche ad intossicazioni dovute ad altri agenti inquinanti quali ad es., radionuclidi o metalli pesanti.

In questo contesto si inserisce il V Convegno del Centro Apistico Regionale, destinato a tutti gli operatori del settore. L’obiettivo è quello di approfondire le conoscenze sul lavoro svolto dalle varie Istituzioni attraverso lo studio dell’ape quale indicatore biologico dell’ambiente in cui vive.

Allegati: brochure 

Pin It
Attachments:
Download this file (1511_Anagrafe apicoltura ultima.pdf)pastore[ ]0 kB0 Downloads
Download this file (1511_asti-22-10-14 bis.pdf)emergenza tumida[ ]0 kB0 Downloads
Download this file (1511_DM Manuale operativo api definitivo con modifiche Conferen….pdf)manuale operativo[ ]0 kB0 Downloads
Download this file (1511_MANUALE BUONE PRATICHE ASTI 2014.pdf)agripiemonte miele[ ]0 kB0 Downloads
Download this file (1511_Presentazione 14RC12 v 1.0 modesto.pdf)modesto[ ]0 kB0 Downloads

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa