VIII WORKSHOP LABORATORI NAZIONALI DI RIFERIMENTO PER METALLI PESANTI NEGLI ALIMENTI E NEI MANGIMI E ADDITIVI NEI MANGIMI

 

Torino, 13-14 dicembre 2018

L'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta, Centro di Referenza Nazionale per la Sorveglianza e il Controllo degli Alimenti per gli Animali (C.Re.A.A.) e l'Istituto Superiore di Sanità, Dipartimento di Sicurezza Alimentare, Nutrizione e Sanità Pubblica Veterinaria (SANV), in qualità di laboratori nazionali di riferimento (LNR) per i metalli pesanti negli alimenti e nei mangimi e per gli additivi nei mangimi, organizzano l’annuale workshop di aggiornamento in merito alle attività condotte dai LNR nell’ambito del sistema di controllo degli alimenti e dei mangimi.

L’incontro rappresenta un momento di confronto fra le varie figure coinvolte nei controlli ufficiali (rete degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali, AASSLL e Agenzie Regionali per l’Ambiente) al fine di condividere eventuali criticità e ottimizzare le attività svolte.

Brochure

Atti del convegno:

brizio I / brizio II / capra /ciaralli / civitareale / cocco I / cocco II / d'amatoesposito / garrone / pecoraro / rizzi I / rizzi II / sorbo trucco / stefanelli / verticchio filati

Va GIORNATA DELLA TRASPARENZA. TRASPARENZA E PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE: STATO DELL'ARTE E APPLICAZIONE NEGLI IIZZSS

Torino, 16 novembre 2016

Il convegno è gratuito, per informazioni e iscrizioni 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Locandina 

 

 

IX CONVEGNO DEL CENTRO APISTICO REGIONALE. PROTAGONISTA L'APE

ISCRIZIONI CHIUSE

Asti, 19 ottobre 2018

Sono trascorsi più di dieci anni dalle prime segnalazioni di morie d’api e di spopolamenti di alveari che hanno colpito gran parte degli Stati Uniti e dell’Europa. Da allora, molti sono stati i contributi scientifici dei ricercatori, così come importante è stato l’interesse delle varie Istituzioni nel formulare piani di monitoraggio e linee guida d’intervento al fine di comprendere e contrastare l’evolversi di tale fenomeno. Oggi sappiamo che la sindrome da spopolamento degli alveari è il risultato di vari fattori, quali agrofarmaci, cambiamenti climatici, parassiti e patogeni, stress ambientali, etc.

In questi ultimi anni, oltre al fenomeno delle morie e degli spopolamenti, anche specie invasive come la Vespa velutina e l’Aethina tumida, hanno rappresentato una seria minaccia per l’apicoltura italiana. Mai come oggi risulta necessaria una stretta coesione e collaborazione d’intenti e d’interventi d’azione da parte di tutti gli operatori coinvolti nel settore, al fine di porre in essere misure di prevenzione e salvaguardia della salute delle api e delle loro produzioni.

La giornata formativa ha proprio come obiettivo la presentazione degli aggiornamenti normativi, delle strategie d’intervento contro la Varroa nelle tre regioni di competenza dell’IZS PLVA, delle ricerche e delle prospettive della sanità in apicoltura.

Brochure

Atti del convegno:

macrì / mogliotti / moschi / mutinelli / roullet / tedde

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa