L’esportazione dei mangimi, mercato in espansione: +35% nel 2020 le criticità da superare, tema discusso al convegno dell'IZSPLV

 

L'esportazione dei mangimi

Si è tenuto oggi a Torino il convegno sugli “Aspetti teorico e pratici della certificazione ufficiale per l'export dei mangimi in paesi terzi” organizzato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. Al convegno sono intervenuti il direttore generale della Sanità animale e dei farmaci veterinari, Pierdavide Lecchini, il consigliere dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Animale, Romano Marabelli, e l’Assessore alla sanità della Regione Piemonte, Luigi Genesio Icardi. Un tema di grande attualità e di fondamentale importanza per l’economia italiana, in quanto ha ricaduta sostanziale sul mondo del lavoro. Le Aziende produttrici italiane di pet food infatti non delocalizzano le strutture produttive. Il mercato è in forte espansione. In Italia ha raggiunto i 2,26 miliardi di euro di fatturato. Durante la pandemia nel 2020, il mercato è cresciuto sia in valore (aumento del 4,2%) che in volume (aumento del 2%). Questi i dati che sono stati annunciati da Assalco, l'Associazione Nazionale per le Imprese di Pet Food e Pet Care, nell'ambito della 14° edizione del Rapporto Assalco – Zoomark. Un dato ancora più impressionante è la crescita del fatturato che riguarda l’esportazione nei Paesi Terzi che ha avuto un incremento rispetto all’anno precedente del 35%. Un progresso dovuto al fatto che anche nel pet food il Made in Italy viene ricercato in quanto sinonimo di qualità.

L’esportazione di questi prodotti ai Paesi Terzi è però sottoposta a una normativa rigorosa che deve essere rispettosa degli accordi bilaterali in tema sanitario con ogni Stato importatore.

I prodotti esportati devono essere accompagnati da una certificazione ufficiale prodotta dalle Autorità competenti, che deve garantire il rispetto di uno o più requisiti previsti dalla normativa sui mangimi in particolare sulla sicurezza dell’alimento.

Nel convegno si è discusso di questo tema e di come riuscire ad affrontare e superare le criticità che insorgono nell’iter procedurale soprattutto dovute alle certificazioni sanitarie richieste dal Paese Terzo che, come richiesto dai Servizi veterinari territoriali, si richiede possa diventare omogeneo a livello europeo.

«Ci sono aziende del nostro territorio che esportano in oltre cento Paesi – ricorda il direttore dell’IZSPLV, Angelo Ferrari – Hanno necessità che le procedure che riguardano l’iter siano rapide quanto efficaci, garantendo sempre la sicurezza dei mangimi. Anche per questo il nostro Istituto e tutta la rete dei dieci Istituti italiani sono impegnati oltre che a garantire controlli rigorosi, a supportare i produttori nella ricerca e nell’innovazione, ad esempio, per fare in modo che continuino a essere competitivi sul mercato dei Paesi Terzi garantendo qualità e sicurezza dei prodotti esportati».

Delegazione Russa in visita per un audit all’IZSPLV

Nella mattina odierna l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta ha ospitato l’apertura dei lavori di un audit al quale partecipano le delegazioni del Ministero della Salute e della Federazione Russa. Alla presentazione hanno assistito in collegamento diretto le Autorità sanitarie locali e regionali, le Associazioni di categoria, e gli operatori interessati all’audit.

L’IZSPLV partner scientifico di Cheese 2021

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte Liguria e Valle d’Aosta (IZSPLV) è presente a Cheese 2021 in qualità di partner scientifico!
“Se non ci fossero gli animali, non ci sarebbe Cheese. e non ci sarebbe molto altro, del resto” È questo il filo conduttore di Cheese 2021 che Slow Food ha riassunto nel claim “considera gli animali”.
Gli animali, il loro benessere e di conseguenza la sicurezza alimentare sono temi caratterizzanti la mission dell’IZSPLV.
Non poteva che nascere una collaborazione tra L’IZSPLV e Slow Food per la “quattro giorni” interamente dedicata ai formaggi, alle sue storie, a quelle degli animali che producono la materia prima e alle donne e agli uomini che fanno in modo che si trasformi in un alimento prelibato, con qualità nutrizionali, ma che ha anche e soprattutto valori simbolici, sociali e culturali inestimabili.
A Cheese 2021 metteremo a disposizione il nostro sapere, la nostra esperienza, le nostre competenze e la nostra capacità tecnico-scientifica per far conoscere meglio gli animali che producono la materia prima e l’incredibile mondo del prodotto che ne consegue: il formaggio.
L’IZSPLV è a Cheese 2021 nel cortile delle “Scuole maschili” con uno stand e un’area espositiva.
Nello stand i visitatori potranno conoscere più da vicino l’Istituto e il suo ruolo lungo la filiera casearia.
Allo stand Veterinari, Biologi, Chimici e Tecnici racconteranno il ruolo dell’Istituto a garanzia della salubrità della catena produttiva casearia, dal benessere in stalla degli animali, che è fattore imprescindibile per la qualità delle produzioni, ai controlli sui mangimi usati per la loro alimentazione, e agli accertamenti igienico-sanitari su tutte le fasi di trasformazione. Saremo a disposizione di allevatori, produttori nel caso vogliano proporre temi di discussione, di ricerca, studio e sperimentazione. Saremo lì anche per rispondere ai quesiti o alle curiosità dei consumatori, e per fornire informazioni sulle nostre attività.

Al nostro stand potrai partecipare - con l’uso di uno smartphone – al test “Batteri buoni e cattivi” con il quale potrai metterti alla prova e scoprire quanto ne sai veramente su sicurezza alimentare, formaggi e batteri buoni e cattivi.
Il test sarà scaricabile sul proprio smartphone e permetterà di verificare il grado di conoscenza sui processi di trasformazione che permettono la produzione di centinaia di formaggi con proprietà diverse tra loro partendo da un’unica materia prima: il latte.

Saremo presenti anche allo stand dell'Institut Agricole Regional della Valle d'Aosta, con il quale collaboriamo per lo studio del processo produttivo della Fontina DOP.

Abbiamo allestito la mostra fotografica "Formaggio a regola d'arte”, che racconta con le sue opere, le analisi effettuate ogni giorno sui formaggi presso i laboratori dell'Istituto.
Potranno sembrare paesaggi esotici, opere d'arte astratta o pietre preziose, in realtà sofisticate tecniche di microscopia, indagini di laboratorio o ancora alcuni dei microrganismi che ogni giorno studiamo per garantire sicurezza e qualità in un formaggio, rendendolo così “a regola d’arte”.

Ogni opera è accompagnata da un approfondimento utile a illustrare le analisi, le principali caratteristiche del microrganismo ricercato e l'importanza che riveste nel contesto caseario.

La mostra fotografica è suddivisa in due aree: la prima all'interno del cortile delle "scuole Maschili", la seconda allo stand dell'Istituto.

Non perderti il resto della mostra! Fermati al nostro stand, per scoprire le opere e tante altre curiosità sul mondo che si nasconde dentro un "formaggio a regola d'arte".

WWW.IZSPLV.IT, SITO RINNOVATO E NUOVO DOMINIO DELL’IZSPLV

Da questa mattina è on line il nuovo sito web dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.
Per stare al passo con i tempi era necessario un rinnovamento tecnologico. Il “revamping” è diventato occasione utile per rivedere il nostro sito web anche dal punto di vista dell’immagine.
Il sito infatti adotterà i colori istituzionale del nostro logo e avrà una nuova veste grafica.
Ci sarà una novità sostanziale: il cambio di dominio, da izsto.it a izsplv.it.
Izsto stava per Istituto Zooprofilattico Sperimentale Torino. A Torino c’è la sede legale dell’Istituto. Siamo anche - ma non solo - l’Istituto di Torino. L’Istituto infatti ha competenza ed è al servizio di tre regioni. Di conseguenza il dominio rispecchierà chi siamo e dove operiamo: in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.
Il dominio sarà dunque www.izsplv.it. Chi digiterà izsto per un breve periodo sarà ancora indirizzato al vecchio sito. Successivamente sarà reindirizzato al nuovo dominio.

Nel contempo era indispensabile rendere il sito web istituzionale accessibile non solo perché occorre ottemperare alle regole dettate dall’AGID – Agenzia per l’Italia Digitale – ma anche perché siamo parte di un mondo sempre più digitale e inclusivo. Dove "Includere" significa permettere la partecipazione piena e totale dei cittadini, rendendo disponibili in modo semplice i contenuti prodotti e facendo conoscere loro i servizi offerti.

ONLINE IL NUOVO QUESTIONARIO SUGLI ALLERGENI ALIMENTARI

Vuoi verificare qual è il tuo grado di conoscenza sugli allergeni alimentari ma non sai come fare?

Da oggi ti potrai “auto-valutare” con il nuovo test sugli allergeni alimentari pubblicato on line su IZSalimenTO, il portale web di approfondimento e divulgazione scientifica in materia di sicurezza alimentare dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta (IZSPLV). Qui il TEST.

Rispondendo ai quesiti del test ti sarà possibile verificare il tuo grado di conoscenza sull’argomento. Al termine riceverai un approfondimento redatto dagli esperti di CReNaRiA, il “Centro di Referenza Nazionale per la Rilevazione negli Alimenti di Sostanze e Prodotti che provocano Allergie e Intolleranze”.

IZSalimenTO è stato realizzato dall’IZSPLV grazie a un progetto di Ricerca finanziato dal Ministero della Salute (link a elenco progetti finanziati).

Il portale di approfondimento tratta i temi della sicurezza alimentare e fornisce consigli utili ai consumatori. Troverai, ad esempio, indicazioni su come conservare correttamente il cibo, o sui principali pericoli che possono nascondersi negli alimenti e come poterli contrastare con adeguati comportamenti quotidiani.

Hai dubbi, perplessità, curiosità da soddisfare? Nella sezione “chiedi all’esperto” sarà possibile contattare e porre domande sugli allergeni e su altri temi di sicurezza alimentare a Medici Veterinari, Biologi, Biotecnologi, e Chimici dell’IZSPLV.

Ogni mese sarà pubblicato un nuovo questionario. Così potrai metterti alla prova e verificare il tuo livello di conoscenza sulla sicurezza alimentare.

Vuoi verificare qual è il tuo grado di conoscenza sugli allergeni alimentari ma non sai come fare?

Da oggi ti potrai “auto-valutare” con il nuovo test sugli allergeni alimentari pubblicato on line su IZSalimenTO (https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScYjTf7WWfFdRp2pqchNZhK-B3XOqBDstb3m0bQ0JBUjZDdjQ/viewform), il portale web di approfondimento e divulgazione scientifica in materia di sicurezza alimentare dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta (IZSPLV).

Rispondendo ai quesiti del test ti sarà possibile verificare il tuo grado di conoscenza sull’argomento. Al termine riceverai un approfondimento redatto dagli esperti di CReNaRiA, il “Centro di Referenza Nazionale per la Rilevazione negli Alimenti di Sostanze e Prodotti che provocano Allergie e Intolleranze”.

IZSalimenTO (http://www.izsalimento.izsto.it/palimenti) è stato realizzato dall’IZSPLV grazie a un progetto di Ricerca finanziato dal Ministero della Salute (link a elenco progetti finanziati).

Il portale di approfondimento tratta i temi della sicurezza alimentare e fornisce consigli utili ai consumatori. Troverai, ad esempio, indicazioni su come conservare correttamente il cibo, o sui principali pericoli che possono nascondersi negli alimenti e come poterli contrastare con adeguati comportamenti quotidiani.

Hai dubbi, perplessità, curiosità da soddisfare? Nella sezione “chiedi all’esperto” sarà possibile contattare e porre domande sugli allergeni e su altri temi di sicurezza alimentare a Medici Veterinari, Biologi, Biotecnologi, e Chimici dell’IZSPLV.

Ogni mese sarà pubblicato un nuovo questionario. Così potrai metterti alla prova e verificare il tuo livello di conoscenza sulla sicurezza alimentare.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa