DALLA GRANDE DISTRIBUZIONE ALLA CONSERVAZIONE CASALINGA: COME RIDURRE GLI SPRECHI ALIMENTARI

Banco alimentare

 

Nel trentesimo anniversario della fondazione del Banco Alimentare, e a tre anni dall’avvio della collaborazione tra Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta e Banco Alimentare del Piemonte, il convegno “DALLA GRANDE DISTRIBUZIONE ALLA CONSERVAZIONE CASALINGA: COME RIDURRE GLI SPRECHI ALIMENTARI” intende fare il punto sulle strategie per la riduzione degli sprechi alimentari, dalla corretta conservazione domestica ai circuiti di redistribuzione.

L’appuntamento è fissato per giovedì 6 giugno 2019 dalle 9 alle 16.30 presso la sede del Banco Alimentare del Piemonte in corso Roma 24 ter a Moncalieri (Torino).

Per l’occasione si alterneranno, in qualità di relatori del convegno, nomi importanti provenienti dal mondo della ricerca nel campo della sicurezza e della sostenibilità, nonché operatori delle maggiori organizzazioni caritative. Il programma dettagliato può essere consultato qui

Da due anni l’IZSPLV ha detto basta allo smaltimento come rifiuti di alimenti controllati e risultati idonei al consumo umano. Grazie all’accordo con il Banco Alimentare, nel 2018 oltre 1.600 kg di alimenti sono stati destinati ai pasti di beneficenza (vedi tabella a seguire).

CATEGORIA ALIMENTI % donazioni
Bibite e bevande 27
Olio 16
Alimenti in scatola 15
Prodotti da forno 13
Prodotti refrigerati 9
Alimenti prima infanzia 7
Integratori alimentari 5
Prodotti congelati 3
Cacao, cioccolato, miele zucchero, caffè 3

L’Istituto è stato anche l’organizzatore del corso itinerante per i volontari delle Associazioni afferenti al Banco Alimentare del Piemonte che si è svolta nelle città di Moncalieri, Biella, Asti, Vercelli, Alessandria, Fossano e Novara. Le lezioni, a cui hanno partecipato oltre 500 persone, hanno fatto il punto sui criteri di igiene e di sicurezza, sui concetti base di microbiologia e sulle strategie di riduzione dei rischi nel contesto della redistribuzione e somministrazione di pasti. Prima e dopo il corso, i partecipanti hanno compilato un questionario ed è emerso che circa l’80% dei partecipanti ha migliorato le proprie conoscenze sui temi trattati.

L'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, con sede in via Bologna 148 Torino, è un ente sanitario di diritto pubblico che, dal 1913, anno della sua fondazione, svolge attività di prevenzione e ricerca negli ambiti della salute animale e della sicurezza alimentare. I compiti principali sono quelli di effettuare controlli su alimenti e mangimi, salvaguardare la salute degli animali e promuovere il loro benessere, realizzare piani di sorveglianza epidemiologica, controllo ed eradicazione per prevenire la diffusione di malattie. A questi obiettivi si aggiunge poi l’attività di ricerca, formazione e comunicazione sugli argomenti di competenza. All’interno dell’Istituto trovano impiego oltre 400 dipendenti tra veterinari, chimici, biologi, statistici, tecnici di laboratorio, tecnici di supporto informatico e personale amministrativo.

Dalla sede principale di Torino, l'Istituto si avvale di una rete di dieci sedi distaccate provinciali che gestiscono i rapporti con le realtà territoriali. L’Istituto ospita, al suo interno, un Centro di Referenza Internazionale, sei Centri di Referenza Nazionali, sei Laboratori Nazionali di Riferimento e quattro centri regionali, vere e proprie eccellenze che fungono da riferimento a livello regionale, nazionale e comunitario per il loro settore di competenza, fornendo servizi e conoscenze specialistiche alle strutture sanitarie sul territorio e agli operatori sul campo. Sono attive inoltre collaborazioni con i principali organismi nazionali e internazionali che si occupano di sanità animale e sicurezza alimentare.

Pin It

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa