Visita della delegazione Istituzionale Russa al nostro Istituto

Russia

 

L'interesse della Russia per l'efficacia del sistema di controllo italiano delle malattie da prioni animali ha portato una delegazione istituzionale russa a visitare il nostro Istituto il 13 settembre.
Obiettivo della visita la conoscenza dei metodi diagnostici e di epidemiosorveglianza delle encefalopatie spongiformi, BSE in particolare, utilizzati nel Centro nazionale di referenza sulle Encefalopatie animali, recentemente designato quale Centro di riferimento OIE e Laboratorio di Riferimento Europeo dal 1 gennaio di quest'anno. La delegazione russa, con a capo Alekseeva Svetlana Aleksandrovna , Capo del Servizio federale Russo per la Veterinaria e i fitosanitari, comprendeva sette veterinari specializzati in varie discipline , appartenenti ai più importanti centri di controllo delle malattie animali in Russia. Dopo il benvenuto e l'illustrazione delle attività dell'Istituto da parte del direttore Generale Angelo Ferrari, la delegazione ha ascoltato i contributi del CEA in tema di diagnostica di conferma, diagnostica con test rapidi, genetica e neuropatologia, epidemiologia e infine analisi dei mangimi, ovvero le colonne portanti di un sistema che ha consentito all'Italia, sotto l'egida del Ministero della Salute e grazie all'efficacia della rete degli Istituti Zooprofilattici , di passare da uno stato BSE unknown, al momento del primo caso di BSE, allo stato di negligible risk, definizione che permette misure di controllo meno stringenti e accordi commerciali favorevoli tra Paesi. La seconda parte della visita si è svolta nei laboratori, con significativi interesse e partecipazione dei colleghi russi ai locali e alle attrezzature. Nel clima di apprezzamento e coinvolgimento che si è venuto a creare, al termine della visita le parti hanno gettato le basi per importanti collaborazioni scientifiche future.

Pin It

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa